Cibo degli dèi

In origine, il cioccolato arriva dall’America Centrale e dall’America del Sud. Già i Maya e gli Aztechi preparavano la bevanda con pepe e vaniglia e la chiamavano Xocoatl. Credevano che la pianta di cacao fosse un regalo degli dèi; i semi erano persino tanto preziosi da essere usati come valuta.

All’inizio del XVI secolo, il conquistatore spagnolo Hernán Cortés ha portato il cioccolato in Europa, dove però è rimasto a lungo un lusso riservato ai ricchi e potenti.

Solo nel XVIII secolo fu sviluppato un nuovo metodo per produrre la polvere di cacao in modo rapido ed efficiente. Verso il 1900 il prezzo del cacao era sceso abbastanza da imporsi al vasto pubblico: il cioccolato passò da prodotto di lusso a bevanda popolare. Il cioccolato solido, come lo conosciamo oggi, è stato prodotto per la prima volta in Inghilterra agli inizi del XIX secolo.

Oggi il cioccolato è disponibile in ogni luogo e in tutte le forme, tuttavia il nome scientifico dell’albero del cacao continua a ricordare la sua preziosa origine: Theobroma cacao – cibo degli dèi.